~ ITA ~ ENG
02 Marzo 2017
Maurizio Crippa

Forum con Stefano Mauri, ad di GeMS, su lettori, indipendenza, Tempo di Libri e altro

02 Marzo 2017
Giacomo Papi

E' nel gruppo Messaggerie, il più grande distributore di libri in Italia, e ha molte case editrici, tra cui Guanda, Garzanti, Salani e Longanesi

27 Gennaio 2017
Edoardo Vigna

Intervista a Stefano Mauri Il presidente del terzo gruppo italiano tra i ricordi di quando ha iniziato e le sfide di oggi: «Le email hanno cambiato il mio mestiere e aperto il mercato a tutti gli editori. Ma i libri di carta sono vivi come e più di prima»

07 Aprile 2016
Andrea Biondi

Sull'affare Mondadori-Rcs Libri "l'Antitrust ha fatto bene ma poteva fare di più"

24 Febbraio 2016
Virginia Della Sala

Editoria: Stefano Mauri (gruppo GeMS) ha qualche dubbio sul commissario per il digitale Diego Piacentini

24 Dicembre 2015
Simona Maggiorelli

09 Ottobre 2015
Enrico Arosio - colloquio con Stefano Mauri

24 Luglio 2015
Stefano Mauri

Stefano Mauri Libreriamo
31 Gennaio 2015

20 Febbraio 2014

Stefano Mauri, presidente e amministratore delegato del Gruppo editoriale Mauri Spagnol, commenta i principali risultati del recente Seminario della Scuola Librai UEM e analizza prospettive e scenari futuri relativi a librerie ed editoria italiana

15 Gennaio 2014
Annarita Briganti

Stefano Mauri, presidente e amministratore di GeMS, parla delle Bussole, la nuova collana lanciata da Guanda per sfidare la concorrenza degli ebook.

20 Novembre 2013

Stefano Mauri, in occasione dei cento anni di Messaggerie, fa luce non solo sulla vicenda di un'impresa, ma su un pezzo importante di storia italiana.

16 Ottobre 2013
Stefano Mauri

Il contributo di Stefano Mauri al dibattito lanciato da Gian Arturo Ferrari, pubblicato sul Corriere della Sera, a proposito dello scarso peso dell'Italia alla Fiera del libro di Francoforte.

20 Gennaio 2013
Mario Baudino

Dialogo con Stefano Mauri, mentre molti punti vendita chiudono o riducono il personale: per affrontare il futuro si punta sull'abbinamento col cibo e l'integrazione col web.

08 Novembre 2012
Silvia Truzzi

E così Bertelsmann, colosso dell'industria mediatica europea, e il britannico Pearson hanno fuso le loro case editrici Random House e Penguin Group. E Mondadori ha ceduto l'intera quota di Random House Mondadoria Bertelsmann. Intanto il mercato continua a calare. Di come uscire da una crisi che sembra infinita abbiamo parlato con Stefano Mauri, presidente del Gruppo Gems.

16 Maggio 2012
RSI

Stefano Mauri, presidente e amministratore delegato di GeMS, intervistato da RSI al Salone del Libro di Torino 2012, interviene nel dibattito sul ruolo dell'editore oggi di fronte ai nuovi scenari digitali.

17 Marzo 2012
Antonio Gnoli

Il futuro dei lettori.
Stefano Mauri, presidente di GeMS spiega come i nuovi giganti cambino le regole.
"La gente non ha mai letto come oggi. Ma si sta abituando a farlo gratis, dall'ebook al web"
"Così Amazon e gli altri alterano l'ecosistema dei libri"
"La loro idea è quella di eliminare la mediazione e considerare tutti come dei clienti"

21 Febbraio 2012
Stefano Mauri

Stefano Mauri aderisce al Manifesto per la cultura del Sole 24 Ore Domenica

31 Gennaio 2012
Piero Degli Antoni

Il gruppo GeMS (Longanesi, Garzanti, Guanda e altri marchi) ha avviato la seconda edizione di «IoScrittore», un concorso on line per aspiranti autori (che partecipano anonimi) in cui il materiale sarà votato e valutato dagli stessi partecipnati. Insomma, una specie di reality letterario con unso di nomination da cui emergeranno prima 30 finalisti annunciati al Festival di Mantova, la cui opera sarà pubblicata in e-book. Tra questi 30 verrà scelto il super-vincitore (o anche più di uno) il cui romanzo sarà pubblicato su carta - internet o no, questo resta il sogno di ogni scrittore.
Intervista a Stefano Mauri, amministratore delegato del gruppo.

Saremo «dinosauri», ma arzilli Il Sole 24ore - Domenica
22 Gennaio 2012
Stefano Mauri

Leggendo i titoli dei giornali e navigando in rete sembra di assistere ad uno scontro tra astronavi e dinosauri. I primi sono gli arcangeli dell'innovazione sul web, le grandi piattaforme di marketing che dagli Usa si propagano nel mondo e i secondi gli editori (l'Europa è sede dei gruppi maggiori) che nell'immaginario collettivo da Manuzio in poi sono immutati come il libro. I due estremi sembrerebbero inconciliabili. Da una parte si alimentano leggende metropolitane, (ad esempio che negli Usa ormai l'ebook ha superato il libro di carta (cresce ma è ancora largamente minoritario), che la rete sì che è giusta (non sempre è trasparente e veritiera), che gli ebook sono cari per colpa degli editori (però certi reader e tablet hanno ovunque lo stesso prezzo e il capitale intellettuale delle grandi piattaforme è gelosamente protetto, per non parlare dei margini delle piattaforme, ben maggiori rispetto a quelli degli editori), che il futuro è tutto nel self publishing (ma uno su mille ha un qualche successo).

21 Gennaio 2012
Mirella Appiotti

Da Rizzoli a Longanesi a Guanda, una lunga navigazione, un viaggio cominciato nella vecchia Milano, discutendo di letteratura e industria. Intervista a Luigi Brioschi, presidente e direttore editoriale di Ugo Guanda editore.

La fiducia nel libro Il Giornale della Libreria
16 Dicembre 2011
Stefano Mauri


La centralità della funzione editoriale al tempo di Internet e degli e-book. Ma anche come fattore di crescita del Gruppo

12 Dicembre 2011
Stefano Mauri

Ci sono molte previsioni apocalittiche eppure garantiscono la qualità dei libri.
Crisi, web e scrittori fai da te, ma il mestiere serve ancora

05 Dicembre 2011
Antonio Prudenzano

Con l'arrivo del sistema "Kindle Direct Publishing" di Amazon (leggi la nostra inchiesta) si torna a parlare di self publishing. In attesa di capire cosa stanno preparando a Segrate, e mentre lo storico marchio Penguin "apre" all'autopubblicazione, Gems punta su un'alternativa "democratica" al self publishing, il torneo letterario "Io Scrittore", giunto alla terza edizione. Ne abbiamo parlato con il presidente del gruppo, Stefano Mauri, a cui non piace l'accostamento tra il self publishing e "Io Scrittore"... Ma l'ad Gems parla anche di e-book (che, secondo i calcoli di Affaritaliani.it, a fine 2011 varranno lo 0,1% circa dell'intero mercato): "I libri dei quali abbiamo proposto la versione e-book hanno venduto in questa forma tra lo 0,5% e il 3,5%. Tra un paio d'anni per alcuni di essi l'e-book rappresenterà il 10% delle vendite. L'evoluzione tecnologica sarà decisiva...". E sui marchi del gruppo Gems alle prese, come del resto anche i concorrenti, con la crisi economica generale, si dice fortunato: "Secondo Nielsen i due esordi di maggior successo sono nostri, Clara Sanchez e Vanessa Diffenbaugh. Quindi il maggior balzo l'ha fatto Garzanti. Ma anche Longanesi e Nord hanno avuto buoni successi". Mauri è orgoglioso della forte crescita di Bollati Boringhieri "nell'editoria più sobria e autorevole. Dopo soli due anni la riportiamo al pareggio". Cala Vallardi, invece: "Sì, privata della Parodi, ma purtroppo cala anche la Parodi privata della Vallardi. Mi spiace per entrambe, francamente era una bella storia". E sul 2012: "Nessuno è ottimista, ma i libri come sempre saranno un po' più al riparo". Su Mario Monti: "Non ha la bacchetta magica, . Sacrifici per tutti sono all'orizzonte". E cita ancora il nuovo premier dicendo la sua sulla mancata introduzione della rotazione tra gli "Amici della Domenica", i giurati del premio Strega...

05 Dicembre 2011

Oggi, al Palais du Luxembourg, il Bureau international de l'édition française ha organizzato una giornata sulle prospettive dell'editoria nell'era digitale. Per l'Italia interverranno Roberto Calasso e Stefano Mauri.

04 Dicembre 2011
Stefano Mauri

Con una ettera al direttore del Corriere della Sera, Stefano Mauri interviene nel dibattito sulla manovra finanziaria proposta dal governo Monti con una proposta di di tassazione dei patrimoni più equa.

La differenza: si potrebbe infierire un po'di più su chi gode di un sontuoso stile di vita senza pagare dazio sui redditi che glielo consentono.

23 Ottobre 2011

«Quali politiche pubbliche per il mercato del libro digitale? Punti di vista incrociati franco-italiani» è il titolo del convegno che si terrà giovedì 27 a Roma a Palazzo Farnese.

11 Ottobre 2011
Stefano Mauri

Intervista a Stefano Mauri, Presidente e Amministratore delegato del Gruppo editoriale Mauri-Spagnol, sull'appello degli editori in difesa dell'informazione.

10 Ottobre 2011
Marco Cassini e Daniele di Gennaro (minimum fax); Giuseppe e Alessandro Laterza (Editori Laterza); Stefano Mauri e Luigi Spagnol (Gruppo Editoriale Mauri Spagnol)

L'attuale maggioranza di governo sta per approvare in Parlamento una legge che vieta la pubblicazione delle intercettazioni disposte dai magistrati (anche dopo la loro divulgazione alle parti del processo).

26 Agosto 2011
Stefano Mauri

La legge Levi, che entra in vigore il primo settembre e vieta ribassi oltre il 15 per cento, è una cosa giusta: svendere danneggia mercato e novità editoriali.
Confesso che se non mi occupassi da trent'anni di studiare il mercato del libro mi unirei con leggerezza al coro di voci che gridano allo scandalo di fronte a una legge, la legge Levi, che dal primo settembre restringe la libertà di sconto per i librai al 15%, proprio in tempo di crisi. Leggendo giornali e blog mi sarei fatto un'idea molto superficiale del problema.

13 Giugno 2011
Stefano Mauri

La cultura. Il problema è che la gente finisce per dimenticarsi a cosa serve la cultura È tempo di dare anche a Milano un festival dei libri. Milano dell' editoria libraria è la capitale. Il 90% dei bestseller di questo Paese viene pubblicato da una casa editrice milanese, il 60% dei libri vengono distribuiti da una catena o un' organizzazione con quartier generale a Milano.

05 Marzo 2011
Stefano Mauri

I conti. Meno della metà del costo del libro finanzia chi l'ha prodotto. Si è aperto il dibattito sul prezzo degli ebook. Troppo cari. Costano quasi quanto i libri di carta. Vero. Hanno ragione coloro che in Rete se ne lamentano. Sono files, mica hanno il carisma del libro stampato, non li posso regalare a una cena, restano sul mio device che mi sono pagato da solo, imprigionati come il genio della lampada.

06 Gennaio 2011
Stefano Mauri

Sbaglia chi dice che i piccoli editori sono i guardiani della qualità mentre i grandi badano solo al mercato. E non sono pensabili scenari apocalittici. Dati alla mano, la situazione in Italia è eccellente.

31 Ottobre 2010
Stefano Mauri e Piero Attanasio

Due operatori del settore analizzano le teorie del capo economista di Google.
Dopo la pubblicazione di un articolo nel quale il noto economista Hal Varian, che ricopre la carica di consulente economico di Google (la versione completa la trovate sul sito dell'Istituto Bruno Leoni, tra gli «Occasional Papers»), sugli effetti economici dei progetti di digitalizzazione di libri che l'azienda di Mountain View ha intrapreso da alcuni anni e sul rapporto che regola la loro azione agli editori tradizionali. In questa pagina ospitiamo due risposte che alle teorie dell'economista americano arrivano da un editore italiano, Stefano Mauri, a capo di uno dei principali player del mercato italiano (il gruppo GeMS) e di Piero Attanasio, che sta seguendo la vicenda Google-Editori per conto dell'Associazione italiana degli editori ed è tra i maggiori esperti internazionali della complessa materia.

24 Maggio 2010
Stefano Mauri

Caro direttore, quanti polmoni sani verranno espiantati dal torace dei cittadini? Quanti risparmi di una vita andranno in fumo per i bond di un' impresa truffaldina? Quante case verranno regalate con i soldi dei contribuenti tra la fine del segreto istruttorio e la prima udienza che può avvenire dopo 2, 4, 10 anni?

18 Maggio 2010
Stefano Mauri

Stefano Mauri spiega in una lettera al direttore del Corriere della Sera perché è giusto l'appello in difesa della libertà di stampa e di informazione promosso insieme a Giuseppe Laterza e al mondo dell'editoria.

19 Febbraio 2010
Stefano Mauri

Stefano Mauri interviene sul progetto del Centro per la promozione del libro per l'incremento della popolazione di lettori in Italia.

Esercizio per la scuola: «Chi deve scrivere ha bisogno di alimentarsi di testi altrui.»

20 Dicembre 2009
Stefano Mauri

Il grande editore / Gruppo editoriale Mauri Spagnol
"La crisi non è stata così grande e la geografia dei diritti d'autore non consente paragoni"

Ho letto con vivo stupore l'intervento di Eli Gottlieb sul Domenicale scorso. Il ritratto da bar dell'editoria italiana che ne esce è desolante quanto i pregiudizi e stereotipi sull'Italia. Intervengo per filantropia nella remota possibilità che qualcuno ci creda. Parte con dati per lui oggettivi: gli editor americani dedicano più tempo di quelli italiani ai loro autori, le signore degli uffici stampa Usa sono più avvenenti di quelle italiane. Ci dice che «la cultura letteraria italiana è davvero diversa da quella americana » (speriamo) perché il suo amico Rocco riceveva un anticipo dieci volte inferiore a quello che un autore americano riceve da una casa editrice di pari livello.

18 Ottobre 2009
Mauri Spagnol

Mario Spagnol è stato il primo editore moderno. Il suo talento ancora oggi riverbera tacito in molta parte dell'editoria italiana. Le case editrici dalle quali è passato (Bompiani, Feltrinelli, Mondadori, Rizzoli, Longanesi) dominano ancora la scena.

21 Marzo 2009
Stefano Mauri

Gli editori tradizionali non vogliono impedire l'uso di nuove tecnologie, ma va affrontato il nodo della proprietà. Un ruolo all'Europa nell'elaborazione dei diritti. Patrimonio da preservare. Non si può pretendere che i testi scritti e pubblicati da altri rischino di diventare gratuiti una volta inseriti nella Rete. Stefano Mauri, presidente e ad di GeMS interviene sul tema della pubblicazione dei libri sulla Rete e dell'accordo che Google ha proposto agli editori, che restano divisi sull'argomento.