News

Podcast: accordo tra GeMS e Storielibere

Il Gruppo editoriale Mauri Spagnol (il secondo gruppo editoriale di varia in Italia) e Storielibere hanno firmato un accordo che li impegna ad avviare un cammino comune nello sviluppo dei podcast audio: “GeMS deterrà il 30% del capitale della nuova Storielibere” – I particolari

Arriva una novità importante che riguarda il mondo dei libri e quello dei podcast, che hanno molti punti in comune e che, negli ultimi anni, dati alla mano stanno conoscendo entrambi una forte ascesa.

GeMS – Gruppo editoriale Mauri Spagnol (editore de ilLibraio.it, ndr) e Storielibere hanno infatti firmato un accordo che li impegna ad avviare un cammino comune nello sviluppo dei podcast audio. Come sottolinea il comunicato, “in base all’accordo siglato il Gruppo editoriale Mauri Spagnol deterrà il 30% del capitale della nuova Storielibere“.

GeMS è diventato negli anni il secondo gruppo editoriale italiano “attraverso la capacità dei suoi editori di trovare nuove voci e di affermarle sul mercato, grazie ad un accurato scouting e a una ampia conoscenza del mestiere, unita alla capacità di declinarne le opere nei diversi canali di vendita e nei diversi formati di distribuzione fisica e digitale. La domanda degli utenti verso questo genere di intrattenimento è in rapida crescita in tutto il mondo. Molti scrittori vogliono impegnarsi anche in questa nuova forma di comunicazione“. Dal canto suo, “Storielibere.fm è una piattaforma editoriale di podcast audio affidata a narratori autorevoli e fortemente credibili rispetto ai temi trattati. ‘Scritto a Voce’ significa vissuto, raccontato, trasmesso, con la qualità della buona scrittura e la capacità di coinvolgimento della parola con i suoni. Nascono così serie audio originali di narrazione, divulgazione e intrattenimento ascoltabili in streaming o tramite download, dove e nel momento preciso in cui lo si desidera”.

Proprio in quest’ottica, “la collaborazione con Storielibere garantirà alle case editrici del gruppo un ingresso privilegiato nel crescente mercato dei podcast“.

Sarà la divisone audio costituita presso Salani, diretta da Gianluca Mazzitelli, a seguire più da vicino gli sviluppi di questa nuova collaborazione.

“Il Gruppo editoriale Mauri Spagnol è un gruppo curioso, appassionato di letteratura e storytelling, che ha saputo nel tempo dare forza e qualità alle case editrici che lo compongono. Saldamente convinto che il libro rimarrà il Re incontrastato nello scenario culturale e che le librerie ne sono il necessario corollario, per GeMS il web e il digitale rappresentano una straordinaria opportunità per far conoscere la voce dei propri autori e per offrire al pubblico la loro creatività in diversi e nuovi formati. Da questa convinzione e forti di una fiducia nel libro e nel digitale sono nate realtà quali IoScrittore, IlLibraio.it, Edigita, la Divisione Audiolibri interna affidata alla casa editrice Salani e, pochi mesi fa, il palinsesto social LibLive. Oggi abbiamo scelto di farci accompagnare nel mondo dei podcast da Storielibere, la società che in questi ultimi anni meglio ha dimostrato di saper produrre serie di gran qualità in Italia”, spiega Stefano Mauri, presidente e amministratore delegato GeMS.

“Questo accordo con GeMS rappresenta per Storielibere una grande opportunità. Da un lato ci consentirà di mantenere la leadership nella generazione di serie podcast originali e dall’altro di veder crescere ulteriormente la qualità e la quantità dei contenuti audio che andremo a creare. Tutto questo grazie alla sinergia con un gruppo che ci permetterà, nel rispetto dello spirito indipendente che ci contraddistingue, di raggiungere autori prestigiosi e desiderosi di sperimentare la circolarità della propria opera. Infatti l’agilità propria del mezzo podcast – la sua adattabilità a qualunque situazione – è favorevole non solo agli ascoltatori ma anche a chi sente un’urgenza comunicativa, dandogli la possibilità di raggiungere facilmente un’amplissima community ma senza rinunciare alla complessità del proprio contenuto”, aggiunge Rossana De Michele, founder e amministratore delegato Storielibere.

Il Gruppo editoriale Mauri Spagnol (70,08% Messaggerie Italiane, 20,85% famiglia Spagnol, 5% Elena Campominosi, 3,07% Andrea Micheli, 1% Gianluca Mazzitelli), fondato nel 2005 dalle Messaggerie Italiane della famiglia Mauri e dalla famiglia Spagnol, “è per dimensioni il secondo gruppo editoriale di varia in Italia. Comprende 20 case editrici indipendenti, piccole o medie (Longanesi, Guanda, Salani, Tea, Corbaccio, Ponte alle Grazie, Superpocket, Vallardi, Salani, Nord, Garzanti, Ape Junior, Nord-Sud, Chiarelettere, Duomo Ediciones, Bollati Boringhieri, La Coccinella, Tre60, Astoria, Newton Compton), delle quali protegge e alle quali assicura l’autonomia editoriale garantendo loro tutta l’esperienza che un gruppo così ricco e articolato può offrire nell’ambito promozionale, distributivo, amministrativo, gestionale, tecnologico e tecnico produttivo. All’interno del gruppo oltre a numerose direzioni editoriali comunque autonome nelle proprie scelte culturali lavorano già molti editori che hanno fondato o rifondato importanti realtà editoriali. A fianco di Stefano Mauri che presiede e dirige il gruppo assieme a Marco Tarò, vanno ricordati Luigi Brioschi, che in più di trent’anni ha costruito con Guanda uno dei più raffinati cataloghi europei di narrativa contemporanea; Vittorio e Raffaello Avanzini, fondatore e amministratore delegato della Newton Compton; Lorenzo Fazio, ideatore e direttore di Chiarelettere; Monica Randi, fondatrice e direttrice di Astoria; e, nell’ambito dell’editoria per bambini, Domenico Caputo, fondatore e direttore de La Coccinella che pubblica in diversi Paesi libri per l’età prescolare, e Andrea Pestalozza, che ha fondato e ancora dirige APE”.

Storielibere, fondata da Gian Andrea Cerone e Rossana De Michele nel 2018, vede inoltre presenti nella compagine sociale la Podfactory della famiglia Zago e Antonio Campo Dall’Orto. La piattaforma editoriale è stata presentata in occasione del Salone del Libro di Torino 2018 con il lancio delle prime otto serie originali. Tra cui podcast best seller come Morgana della scrittrice Michela Murgia e F***ing Genius del fisico e divulgatore Massimo Temporelli che sono immediatamente balzate in testa alle classifiche di ITunes senza esserne ancora mai uscite. Nel primo anno di vita Storielibere ha raggiunto un milione di download raddoppiandoli nei successivi tre mesi. Nel 2020 la crescita è proseguita fino a raddoppiare nuovamente gli ascolti, ad aprile con 4 milioni e infine ad aprile 2021, grazie alle oltre 60 serie pubblicate, ha raggiunto la cifra record di 8 milioni. Nel 2019 la creazione di ulteriori nuove serie di successo dedicate alla distribuzione free ha contribuito a consolidare la reputazione di Storielibere nello scouting e nel riconoscimento delle indubbie capacità realizzative. Nel biennio 20-21 il modello di Storielibere si è consolidato in vari ambiti. Alle numerose attività di didattica e alla fornitura di contenuto dedicata alle piattaforme a pagamento si sono aggiunte le attività realizzate in collaborazione con le aziende interessate alla veicolazione dei loro valori attraverso serie Podcasts con forte vocazione narrativa e all’intrattenimento“.

20.07.2021

Usiamo i cookie.

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies descritti nella nostra Cookie Policy. Prendi visione anche della nostra Privacy Policy.