Anselmo Prestini

Per un pugno di follower

Antonio Vallardi Editore, 2021

Sembrano le Maldive e invece è la piscina comunale, sembra un superattico in Montenapo e invece è il monolocale sotto la tangenziale: tutta la verità sullo scintillante mondo degli influencer… raccontata da uno di loro!

Tutti i retroscena di un mondo che sembra dorato ma che invece….

Una esilarante commedia verità su un mondo a cui tutti aspirano.

 

Omar, vent’anni, tutta la vita in un paesino di montagna – 4000 anime, tanta neve, alberi e snowboard – decide di trasferirsi a Milano per inseguire il suo sogno: diventare un vero influencer, di quelli con le sponsorizzazioni a quattro zeri e la ragazza con un milione di follower. Racconta ai genitori di un corso di laurea IULM e parte per un colloquio con l’unica agenzia di webstar che si è degnata di leggere il suo cv…  Sarà così che, sotto la guida dell’agenzia, Omar comincia la sua ascesa nel dorato mondo dei social: tra una finta colazione instagrammabile in Gae Aulenti e vere notti insonni in un micro appartamento arredato con i mobili di Mondoconvenienza, la vita di Omar si rivelerà un tour de force molto diverso da come se lo era immaginato. Perché la verità è che per farsi notare a volte c’è bisogno di riscrivere «un pochino» la realtà… e così Omar si trova a seguire (e a partecipare) alla vera vita degli influencer: pagare di tasca propria l’albergo a cinque stelle facendo credere nell’invito di uno sponsor, commettere bassezze irraccontabili per sedurre giornalisti e PR, rovinare amicizie di lunga data a furia di costringere amici e conoscenti a likare i suoi post, pagare comparse per farsi chiedere l’autografo nei classici luoghi vip milanesi. Fino a quando Aurora, bellissima, inarrivabile regina di Instagram, fashion influencer di prima fila, su ordine dell’agenzia lo coinvolge nella sua vita per sembrare una «ragazza normale». Omar si sente arrivato: amicizie giuste, cocktail esclusivi, party nei privé. Ma nessuno, nemmeno l’agenzia e tantomeno Omar, si sarebbero aspettati Aurora si potesse innamorasse davvero di quel ragazzo dolce, sincero, autentico che Omar non riesce a smettere di essere. Fino a che, per entrambi, non arriverà il momento di fare una scelta decisiva…

 

 

Come Il diavolo veste Prada, anche qui l’autore conosce il mondo dei social in prima persona e ha scritto un romanzo divertente e brillante ispirato alla sua vita e a quella dei suoi amici che come lui fanno gli influencer di professione.

Anselmo Prestini nasce a Tione di Trento, un piccolo borgo trentino. A 20 anni si trasferisce a Milano dove si laurea in Comunicazione Strategica. Si è sostenuto negli studi con i proventi della sua attività di influencer, che oggi è diventata la sua professione. Milanese adottivo ma di sangue trentino, si distingue per i suoi post dal cuore delle Dolomiti.

Pagine: 288

Usiamo i cookie.

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies descritti nella nostra Cookie Policy. Prendi visione anche della nostra Privacy Policy.