Sara Gambazza

Ci sono mani che odorano di buono

Casa Editrice Longanesi&C., 2023

Bina, un’ottuagenaria rimasta sola e Marta, una venticinquenne di un quartiere di periferia che le dà ospitalità sono le protagoniste indimenticabili di questo romanzo d’esordio che racconta una storia sulla solitudine e la fragilità e permette di riscoprire la bellezza del prendersi cura.

Un pomeriggio d’inverno, Bina si ritrova sola. Ha ottantatré anni e aspetta suo nipote Fabio al parco del Cinghio, il quartiere ai margini di una cittadina per bene. Marta, che di anni ne ha venticinque, la osserva dalla finestra: la vede farsi rigida su una panchina sfondata e decide di offrirle un tetto per la notte e per la notte dopo.  E per quella dopo ancora.

Intorno a lei si stringono gli abitanti dell’intera palazzina: Gianna, la dirimpettaia che parla con una sorella immaginaria, Ljuba, la badante della vecchia Maria e Benny, guardia giurata e amico d’infanzia di Marta.

Un paio di strade più in là Fabio, il nipote di Bina, è in guai grossi. Busserà alla porta di Genny, la puttana, creatura del Cinghio guasta e disillusa, in grado di raccogliere i cocci altrui senza fare domande.

Bina e Fabio vivono giorni paralleli, sospesi, in un luogo duro e sconosciuto, nell’attesa che qualcosa accada.

Qualcosa accadrà. E rimescolerà il mazzo, distribuendo ai giocatori nuove carte, un poker all’americana sgangherato, con un croupier d’eccezione: il destino.

 

Sara Gambazza vive in campagna, con un marito paziente, tre figli turbolenti e quattro cani. Fa l’infermiera, legge tanto e dorme poco. Quando scrive «salta di là», dove la praticità non è tutto, dove pensare non è far niente ma è fare qualcosa. Ha scritto questo romanzo ricordando un’adolescenza scassata, con tenerezza e una punta di nostalgia.

Pagine: 320

Usiamo i cookie.

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies descritti nella nostra Cookie Policy. Prendi visione anche della nostra Privacy Policy.